IL CORSO DI DOTTORATO IN ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE


Il Corso di Dottorato in "Energia e Sviluppo Sostenibile" č caratterizzato da una forte multidisciplinarietā, consentendo di rivolgersi a laureati di diverse discipline, dall'ingegneria alle biotecnologie, dall'agraria alla medicina del lavoro.
Il Corso č incardinato presso la sezione Centro di Ricerca sulle Biomasse del CIRIAF (Centro Interuniversitario di Ricerca sull'Inquinamento e sull'Ambiente "M.Felli"), che ha sede amministrativa presso il Polo di Ingegneria dell'Universitā degli Studi di Perugia.
Presso tale sede sono organizzate e si svolgono prevalentemente le attivitā formative e di ricerca del corso.
Il corso ha durata triennale, l'attivitā didattica strutturata č concentrata nei primi due anni, mentre il terzo anno č maggiormente orientato all'attivitā di ricerca volta alla stesura della tesi. Il completamento del corso prevede l'acquisizione di 180 CFU nel triennio, ottenibili, oltre che frequentando gli insegnamenti di didattica strutturata (30 CFU obbligatori), partecipando ad altri seminari e convegni, relazionando a convegni l'attivitā di ricerca effettuata, pubblicando articoli scientifici, conseguendo brevetti, organizzando convegni, svolgendo attivitā di didattica integrativa o di tutorato, redigendo le relazioni annuali e la tesi di dottorato, ed ovviamente mediante le ore svolte di ricerca assistita attestate dal tutor.

Il Corso č articolato in due curricula:
- Energia e benessere ambientale, dove sono previste attivitā di formazione e ricerca volte allo studio di tecnologie per la produzione e l'uso consapevole dell'energia, all'analisi di soluzioni innovative per l'efficientamento energetico, alla valutazione degli impatti delle suddette tecnologie e dispositivi sul comfort ambientale e la salute.
- Energia, risorse agricole e territoriali, dove sono previste attivitā di formazione e ricerca volte allo studio di soluzioni energetiche per il settore agricolo, alla promozione sostenibile del territorio ed alla mitigazione e monitoraggio dei relativi rischi, all'analisi delle risorse disponibili in ambito agricolo e territoriale ai fini di un razionale impiego energetico.